Pubblicato da: dcenza | marzo 11, 2010

Spettacoli: la scuola russa domina a Pinerolo

PINEROLO – Dopo le vittorie di Eduard Kunz nel 2008, di Alexander Yakovlev nel 2006 e di Ekterina Mechetina nel 2003, anche la sedicesima edizione del Concorso internazionale di musica “Città di Pinerolo”, organizzata dall’Accademia di musica, è stata appannaggio di un’altra artista di origine russa attualmente residente in Spagna: Ilona Timchenko.

Un presentatore a suo agio nel ruolo, una breve prolusione della presidente di giuria Maria Tipo, la cinquina dei pianisti premiati chiamata ad un’esibizione di dieci-quindici minuti ciascuno, il voto del pubblico per mezzo di schede, un filmato girato in presa diretta durante i giorni delle selezioni, la premiazione nell’ordine di merito sancito a tavolino dai giurati, l’attribuzione del premio del pubblico.

Meritato il primo premio di 10.000 euro di Ilona Timchenko, che ha suscitato un entusiasmo composto con la coraggiosissima scelta di suonare il tremendo primo quaderno delle Variazioni su un tema di Paganini op.

Ripercorrendo la graduatoria finale, seconda piazza per il diafano artista lituano (di natali russi) Gintaras Janusevicius, che ha unito agli sgargianti Etude Tablaux di Rachmaninov un orologio Cartier, meritato quale miglior esecutore beethoveniano durante il concorso, e terzo posto per il bolognese Pietro Beltrani con il suo terso Vallèe d’Obermann di Franz Liszt.

Fonte:
http://www.ecodelchisone.it/articoli/articolo.asp?id=30329

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: