Pubblicato da: dcenza | giugno 19, 2011

Passate le elezioni tornano gli aumenti dei medicinali

Il 15 aprile scorso è entrato in vigore il recepimento della Legge del maggio 2010 che imponeva l’allineamento dei prezzi dei medicinali equivalenti a quelli europei.

La differenza tra il prezzo di vendita stabilito dalle ditte produttrici e quello rimborsato dal SSN veniva posto a carico del Cittadino.Federconsumatori denunciò questo ennesimo prelievo forzato dalle tasche dei contribuenti e, in seguito ad un certo sollevamento dell’opinione pubblica, il 4 maggio 2011 dal Direttore regionale della Sanità Dr.

Il 31 maggio è passato, le Aziende produttrici non hanno applicato le riduzioni di prezzo auspicate e, dal 1° giugno 2011, la Regione ha smesso di ‘mettere la differenza’: quindi tutto il peso del mancato allineamento è tornato a gravare sui Cittadini.

Federconsumatori Bergamo sostiene che, oltre al Governo e ai nostri Parlamentari, il Presidente Formigoni e i rappresentanti bergamaschi eletti nel consiglio regionale debbano farsi carico della questione che, detto per inciso, riteniamo sia ben più importante delle vicende legate al calcio scommesse.Umberto Dolci(Presidente)Federconsumatori Bergamo

Fonte:
http://www.bergamoblog.it/modules.php?name=IndyNews&file=article&sid=9346

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: